Iscriviti alla Newsletter:
Home
La strage dell'amianato a Bagnoli
Sabato 22 Ottobre 2011 09:48

La denuncia della lentezza delle bonifiche in tutta Italia causa di numerosi decessi fino al 2060 Sui lavoratori dell'Eternit di Bagnoli un'indagine epidemiologica non s'era mai fatta. L'ha voluta la Procura della Repubblica per questo processo.

I dati sono significativi: rispetto ai 2336 uomini e donne che dal 1939 alla chiusura hanno lavorato nello stabilimento napoletano della multinazionale dell'amianto i morti sono stati 900 e di questi ultimi il 35.22% è stato colpito da tumori professionali legati all'esposizione all'asbesto. Ai 317 ex dipendenti Eternit deceduti «per cause di lavoro» vanno aggiunti 151 tuttora ammalati. «Si tratta di una forte concentrazione» commentano gli autori della ricerca, Massimo Menegozzo, docente universitario a Napoli, e Pietro Comba, dirigente dell'Istituto Superiore di Sanità[...]

Continua a leggere il pdf

Scritto da Mario Arpaia   
PDF
Stampa
E-mail