Iscriviti alla Newsletter:
Home
La targa nel Museo del Mare di Genova
Mercoledì 14 Marzo 2012 16:49

2__Galata_Memorie_e_Migrazioni_Descrizione_del_percorso

Gentile Signore,

stiamo attivandoci per identificare, all'interno della ns. esposizione il luogo più adatto per la collocazione della targa e, di conseguenza, quali caratteristiche deve avere la targa stessa (dimensioni, materia, etc.) al fine di permettervi di realizzare tale targa e, una volta posizionata, promuovere una adeguata cerimonia in celebrazione dell'evento stesso - che potrebbe essere il 27 ottobre prossimo, 85° anniversario del tragico evento - e, al quale, potrebbe essere abbinato un convegno dedicato a questa tragedia che, se è un caso lontano nel tempo, rimanda a eventi di strettissima attualità.

Cordiali saluti

Pierangelo Campodonico

Direttore

Mu.MA - Istituzione Musei del Mare e della Navigazione

E Mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Il Mu.MA è una istituzione del

Logocomblu

 

Gentile Presidente Mariapaola Profumo, Gentile Direttore,

Pierangelo Campodonico

non potete immaginare la gioia per la notizia che una targa

di marmo o di ottone cromato sarà collocata all'interno

del bellissimo e prestigioso Museo del Mare di Genova, il

MuMA, ricorderà il naufragio del Piroscafo Principessa

Mafalda, oltre ai 314 morti ed ad un numero imprecisato di

dispersi, la targa ricorderà la Principessa che

aveva dato il nome alla nave morì nel campo di sterminio

di Buchenwald. La grande passione civile e l'amore per

l'Italia ci hanno dato la forza di non arrenderci.Ha vinto

la sensibilità e la consapevolezza di essere un popolo di

emigranti,che non ha mai cessato di esserlo. La memoria è

duratura se è un racconto ripetuto: racconto, cioè

svolgimento narrativo e non rappresentazione di un evento

isolato; ripetuto, in quanto abbia un senso al mutare del

contesto e delle generazioni.

La data dell' 85° anniversario va benissimo, stiamo

pensando ad un convegno e ad una mostra fotografica dal nome

emblematico "Con la valigia in mano" la valigia che non ci

ha mai lasciato, e li a ricordarci che siamo migranti...da

sempre. Ci piacerebbe tenere il convegno e la mostra nel

Palazzo Ducale, quale posto migliore?

Porteremo l'esperienza di Genova in Puglia a Bari, la

Regione , l'assessorato alla Cultura diretto dalla prof.ssa

Silvia Godelli sostiene da anni le iniziative dell'

associazione e sicuramente rappresenterà a Genova la

Puglia.

Chiederemo naturalmente il partenariato del Comune, la

Regione e la Provincia di Genova, informeremo dell'

iniziativa il Capo dello Stato.

Grazie di cuore a tutti.

Scritto da Mario Arpaia   
PDF
Stampa
E-mail