Iscriviti alla Newsletter:
Home
Il nostro è un Paese che rema contro
Lunedì 19 Luglio 2010 14:17

Falcone e BorsellinoGentilissimi/e,
il nostro è un Paese che rema contro, si è liberato in tutti modi possibili ed inimmaginabili degli Uomini migliori, sono stati colpiti tutti i settori della vita pubblica, quelli rimasti hanno vita difficile. Leggi speciali... per  depotenziarli, avvilirli, renderli inoffensivi.

Pensate! E' dovuto intervenire l'ONU per cercare di ridurre gli effetti devastanti della Legge bavaglio.Pensavamo che la P2 fosse stata definitivamente debellata, invece come  un'Araba fenice rinasce e colpisce ancora. Nuovamente installata nei gangli vitali per depotenziarli.

Pensavamo che i lingotti d'oro scoperti nella Villa di Licio Gelli ad Arezzo, utilizzato per coniare spille in ricordo delle vittime  della strage di Bologna, rappresentasse la fine di un lungo periodo nefasto, l'attacco al cuore dello Stato, della Repubblica liberamente eletta. I valori della Resistenza messi in discussione, la rinascita di un Paese devastato da  una guerra sciagurata, con oltre 42 milioni di morti. Potevamo essere un Paese felice, realizzato,ben strutturato, invece ci siamo impoveriti economicamente e moralmente.Continueremo a batterci, a reagire alle intimidazioni, a non rassegnarci nel nome di tutte le persone che hanno dato la vita per una Italia più giusta e più libera.

Scritto da Mario Arpaia   
PDF
Stampa
E-mail
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna