Iscriviti alla Newsletter:
Home
Dalla Puglia a Perugia, i timori sugli effetti elettorali delle indagini giudiziarie. La linea del segretario Zingaretti è quella del massimo rispetto per il lavoro della magistratur
Sabato 13 Aprile 2019 09:09

10.jpg

Emiliano indagato, la Finanza setaccia le chat sul cellulare: nel mirino il maxiappalto delle mense

Si cercano le prove di eventuali condizionamenti di gare milionarie bandite dalla Regione Puglia. E del possibile dirottamento del mega- appalto da 260 milioni di euro per le mense ospedaliere verso la società barese Ladisa

Nelle chat del governatore Michele Emiliano si cercano le prove di eventuali condizionamenti di gare milionarie bandite dalla Regione Puglia. E del possibile dirottamento del mega- appalto da 260 milioni di euro per le mense ospedaliere verso la società barese Ladisa. È precisa la traccia seguita dalla guardia di finanza nell'inchiesta coordinata dal procuratore aggiunto Giorgio Lino Bruno e dalla pm Savina Toscani: Emiliano è indagato per abuso d'ufficio

Il Pd e le inchieste locali, i dem sotto schiaffo alla vigilia delle urne.

Lo scandalo nella sanità umbra mette il Partito democratico di fronte a due temi che, probabilmente, non immaginava di dover affrontare: la questione morale. E il rapporto con la giustizia. Esponenti, anche di primo piano, del partito sono al centro di inchieste delicate in tutta Italia. Per questo, mentre da Perugia rimbalzavano le prime notizie, Nicola Zingaretti ha preso personalmente la questione in mano dettando la linea: non una parola contro i magistrati e commissariamento.

Scritto da Mario Arpaia   
PDF
Stampa
E-mail
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna