Iscriviti alla Newsletter:
Home Notizie Sinceri auguri di serene festività
Sinceri auguri di serene festività
Martedì 21 Dicembre 2010 15:23

Berlusconi_che_dorme

Gentilissime/i,

ci associamo agli auguri che i lavoratori della Fondazione Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico hanno rivolto alle Istituzioni per lo stato di precarietà e insicurezza. Insieme a loro facciamo gli auguri a quanti hanno a cuore le sorti dell' Italia.

La protesta dei giovani,

un governo democratico è tale solo nella misura in cui garantisce la libertà costituzionale di ciascuno mentre si prende cura della sicurezza di tutti. Scommettere sulla violenza lo trasforma in associazione a delinquere. Ma si ricordino gli apprendisti stregoni che non è l'Italia il paese dove si possa cancellare così rapidamente il ricordo di come è stato sconfitto quel ricatto del terrorismo che voleva ricacciare i cittadini nel chiuso delle case. Allora l'attacco alla democrazia fu sconfitto riconquistando le piazze e esercitando attivamente il diritto di manifestare. E così che fallirono i complotti orditi nell'ombra da forze politiche e istituzionali che restano ancora coperte dal segreto di Stato. Oggi la parte giovane del Paese che manifestando all'aperto si assume un compito che è soprattutto suo e rivendica il suo diritto ad avere un futuro. La sua presenza nelle piazze è una garanzia e una speranza per tutti noi. E' contro tutto il paese che in Italia qualcuno prova la carta della disperazione.

L'AUGURIO DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI DELLA FONDAZIONE

ARCHIVIO AUDIOVISIVO DEL MOVIMENTO

OPERAIO E DEMOCRATICO

Dicembre 2010

Cari garanti, cari amici e colleghi, garanti, gentili responsabili di istituzioni statali, pubbliche e private, cortesi responsabili di associazioni culturali, politiche, sindacali, nonché di redazioni e società editoriali, i lavoratori della Fondazione Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico vogliono esprimere a tutti voi i più sinceri auguri di serene festività. Purtroppo non sarà così per noi firmatari del presente messaggio, data la situazione di grave crisi in cui versa da tempo l'archivio audiovisivo Aamod, con il suo prezioso e davvero unico al mondo patrimonio.

Nel mese di agosto 2010 abbiamo ricevuto l'ultimo stipendio e da allora, senza prospettive alcune al momento, non percepiamo retribuzione, continuando a lavorare. Non potremo chiaramente sostenere questa situazione ancora per molto.... così immaginiamo anche questo archivio la cui storia e importanza sono note crediamo alla maggior parte di voi. Un Archivio che ci aveva tutelato, assumendoci tutti a tempo indeterminato nel 2008, le cui difficoltà adesso rischiano di far svanire quelle tutele al punto da non poter più salvaguardare il nostro lavoro, che finora ha maggiormente contribuito alla sua sopravvivenza.

Pensiamo che chi si trovi in analoga situazione, o simile, possa comprendere bene il nostro profondo disagio, oltre alla tristezza e a volte allo sbalordimento per come si sia potuti arrivare, nella nostra 'piccola' realtà come in quella nazionale, a questo punto.

Ringraziamo tutti coloro che ci hanno espresso, o che ci esprimeranno, la loro solidarietà e dei gesti concreti di amicizia e sostegno, anche solo dal punto vista umano, e che vorranno ascoltarci nelle loro sedi. Gli auguri li estendiamo a tutti, soprattutto a coloro che si trovano nelle nostre condizioni, se non peggiori, sperando che il nuovo anno possa, nonostante ogni pessimismo, sempre più forte purtroppo, regalare una inversione di tendenza, anche minima. Sarebbe già motivo di speranza e di stimolo a continuare. Con il cuore purtroppo non leggero, ancora auguri!

Le lavoratrici e i lavoratori

dell'Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico

Scritto da Mario Arpaia   
PDF
Stampa
E-mail
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna