Iscriviti alla Newsletter:
Home Notizie L'abbattimento del ponte Morandi
L'abbattimento del ponte Morandi
Domenica 30 Giugno 2019 16:24

 

poliziotto.jpg

La conferma di quanto abbiamo denunciato sulla esplosione del ponte morandiTra 40 anni ci saranno i morti per esposizione ambientale amianto e altre fibre nocive Il fatto dramattico è il silenzio assordante delle istituzioni ed enti che con annunci pubblici falsi nascondono la verità. Buona vita. Alcune considerazioni in merito l'abbattimento del ponte Morandi - Crediamo che se è vero che le verifiche effettuate dagli enti preposti prima dell'attività di abbattimento del ponte hanno dato i risultati di presenza dell'amianto - vista la modalità impiegata per abbattere il ponte con utilizzo di esplosivo - tenuto conto che per abbattere eventuale dispersione nell'area della fibra amianto è stata utilizzata la metodologia dei getti di acqua. Per quanto sopra esposto riteniamo ingiustificata la serenità delle istituzioni nel dichiarare che sono certi di aver garantito il diritto alla salute dei cittadini e tutela dell'ambiente durante la fase dell'esplosione di esposizione ambientale dalla fibra killer- la nostra considerazione e denuncia va contro alle dichiarazioni delle istituzioni in quanto riteniamo che nessuno può affermare che non ci sia stata nessuna possibilità di rischio esposizione ambientale per gli addetti al lavoro e per i cittadini all'amianto per il semplice fatto che la fibra killer uccide anche dopo 40 anni dall'esposizione - inoltre le nostre valutazioni e denuncia sulla metodologia dei getti d'acqua che affermiamo non é per niente una novità in quanto per oltre 30 anni negli anni di attività dello stabilimento della Eternit in Sardegna abbiamo usato la metodologia dei getti d'acqua per limitare la dispersione nell'aria durante la lavorazione dei manufatti in Amianto con risultati pessimi in quanto purtroppo ancora oggi molti ex esposti amianto muoiono o si ammalano di patologie correlate alla fibra  basta con una informazione parziale e senza contradditorio pensiamo che non abbiamo bisogno di vuoti di memoria per raccontare la verità. Buona vita, un saluto dall' associazione regionale ex esposti amianto di Oristano il presidente

https://www.linkoristano.it/prima-categoria/2019/07/03/abbandonano-le-lastre-eternit-comune-gli-la-caccia-mette-sorta-taglia/

 
Abbiamo espresso al sindaco tendas Mariolino la nostra approvazione in merito alla sua decisione di sconfiggere la pratica di omertà che anche in questi casi viene alla luce 
Da anni stiamo collaborando come associazione regionale ex esposti amianto Sardegna con l'amministrazione del comune di Solarussa il quarto comune della provincia di Oristano che si è svolto il censimento porta a porta degli immobili privati e pubblici con presenza manufatti in cemento amianto effettuato dall'associazione regionale ex esposti amianto della sardegna.
Crediamo che la decisione assunta dal sindaco e la conseguenza di una continua azione non legale da parte dei cittadini che commettano un reato penale ma sopratutto mettono a serio rischio la salute dei cittadini e devastano l'ambiente oltre ai costi sociali ed economici per la bonifica delle discariche abusive a carico della comunità. 
Cogliamo l'occasione per denunciare il totale disinteresse politico a tutti i livelli che non investano nel diritto alla salute e tutela dell'ambiente incentivando ai cittadini il 100% della bonifica amianto e agevolando con ulteriori risorse il rifacimento del tetto .
Siamo per condannare queste sceleratte azioni e continueremo a dare sostegno concreto e reale alle amministrazioni per sconfiggere in modo definitivo il rischio della fibra killer amianto 
Buona vita dall'associazione regionale ex esposti amianto della sardegna.
Lilliu Giampaolo 
 
 
Scritto da lilliu Giampaolo   
PDF
Stampa
E-mail
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna