Iscriviti alla Newsletter:
Home Notizie La crisi di Governo e la politica a tempo di satira
La crisi di Governo e la politica a tempo di satira
Sabato 24 Agosto 2019 14:54

mau.jpg

La crisi di governo è adrenalina pura per Madetù, che letteralmente si scatena, regalando anche questa settimana ad amici e lettori di Lettere Meridiane una doppia edizione della sua striscia satirica, arricchite da un paio di deliziose “chicche”: oggi una serie di calembour dal tocco tanto surreale quanto divertente, domani, da non perdere assolutamente, una raffica di divagazioni sul tema “Politici e poesia”. La febbre che ha colpito il nostro disegnatore satirico in versione solo testo, ha contagiato i sempre più numerosi amici che contribuiscono alla rubrica con le loro battute (evidenziate dall’indicazione del copyright). Tanto pepe insomma.

La copertina del duo Maurizio De Tullio- Nicola Cardone viene conquistata da una freddura emblematica di come la cronaca quotidiana sia lo spunto migliore per chi produce satira.

Buona lettura, e buon divertimento.

 

* * *

PIROMANI PER L’AMAZZONIA

Amazzonia in fiamme. La salute del pianeta in crisi. Trump: “Aiuteremo il Brasile”. Uno come lui non si tira mai indietro. Non è giusto che Bolsonaro distrugga tutto da solo.

QUALE CONTE?

Crisi di Governo. Di Maio e Zingaretti divisi sul nome di Conte.

Di Maio preferisce Giuseppe, Zingaretti invece Paolo.

PARLAMENTARI DA TAGLIARE

Sul taglio dei parlamentari anche il PD è in linea coi 5 Stelle. “Su questo punto siamo d’accordo: li vogliamo di altezza media e con capelli corti”. (Copyright Rear)

EX NEMICI E FALSI AMICI

Dem e 5 Stelle si incontrano per la prima volta non più da nemici. Vertice utile e proficuo. Bisogna ora aspettare solo a che ora i 5 Stelle li manderanno a cagare.

DI MAIO E ZINGARETTI? TUTT’ALTRO!

Crisi di Governo. Siamo sinceri: chi se lo sarebbe aspettato che alla fine ci sarebbe stato questo emozionante e inatteso colpo di scena fra soggetti antagonisti? Un applauso dunque ai due leader. Renzi e Zingaretti.

PUNTI AI 5 STELLE…

Il PD fissa cinque condizioni per trattare coi 5 Stelle:

1. Cambiare nome alla Piattaforma Rousseau in Jovanotti.

2. Abolire il Contratto di Governo sostituito da una stretta di mano e la formula di rito “Stai sereno!”.

3. Rettificare la pesante accusa lanciata alle deputate del PD: non erano brave nel sesso orale ma in quello anale.

4. Una legge speciale sui rifiuti, a cominciare dai leghisti.

5. Porti aperti e porte chiuse.

…E PUNTI AL PD

Anche i 5 Stelle, dopo una lunga e combattuta discussione interna, hanno posto 5 punti al PD:

1. Punto interrogativo

2.3.4. Tre punti di sospensione

5. Punto esclamativo.

SALIRE AL COLLE

– Trattativa Pd-5 Stelle in salita…

– Per forza, c’è da salire su al Colle.

VITE DA ROSARIO

Conte invita Salvini a disfarsi del rosario. Il centro-sinistra dovrebbe fare lo stesso a Foggia con un altro Rosario. (*)

(*) Il riferimento è a Rosario Cusmai.

VIA IL ROSARIO

Salvini si difende dagli attacchi di chi lo accusa di fare propaganda con la fede. “Ho il rosario sempre in tasca. Mica è un reato!”.

No che non lo è, Ministro. È reato se a portarlo è uno come lei.

GIOCHI PER BAMBINI

È polemica a Foggia con il Comune che, in pieno agosto, tiene chiusi i parchi gioco. “Non si può interrompere un servizio per i bambini!” esclamano le famiglie.

In verità, i bambini si divertirebbero di più se frequentassero il circo della politica. C’è dal morire dal ridere nel seguire le beghe tra Forza Italia e la Lega.

SETTIMO NON…RUBLARE

La resa dei Conte. Il Premier ricorda al religioso Salvini un grave peccato: settimo non rublare.

VIETATO ADDORMENTARSI

Si addormenta sul materassino in Calabria e si ritrova in Sicilia.

Un po’ come Conte. Si è addormentato sulla poltrona con Salvini e si ritrova sul letto con Renzi.

CAMERA CON SVISTA

Un giovane inglese è rimasto gravemente ferito in Francia, cadendo dal primo piano di una villetta, che con la fidanzata aveva fittato nei pressi di Cannes. La coppia aveva deciso di fare sesso estremo sul balcone, per godere della splendida vista della riviera francese. Ora lotta tra la vita e la morte. Prima lottava tra la vita e il basso ventre.

COCCODRILLI IN VETRINA

Rientra l’allarme dopo la scomparsa di un coccodrillo denunciato da un circo ad Orisei, in Sardegna. I proprietari sono stati chiamati dalla polizia locale per il riconoscimento. Era in bella vista in una vetrina di un negozio chic. Non è stato facile identificarlo perchè aveva la forma di una elegante borsa da donna. (Copyright Nicola Cardone)

FAR DA SÈ

Un uomo è stato arrestato in Francia mentre tornava dall’Italia dopo le vacanze. Nel bagagliaio dell’auto è stata trovata una valigia contenente la moglie morta. Evidentemente gli stranieri non si fidano più degli aeroporti italiani dopo le sparizioni o i saccheggi dei loro bagagli.

SALVINI E LA MAMMA CELESTE

Dopo averci provato in tutte le maniere, Salvini ha scoperto di non avere più speranze. Per questo prega la Madonna. (Copyright Lucia Lopriore)

LEGA SENZA PENE

Con Bossi la Lega ce l’aveva duro ma stava al 4%. Ora con Salvini sono senza pene e senza problemi.

CALEMBOUR E ALTRE AMENITÀ

Sono l’ultimo dei capi. Parlo poco perchè sono un capo sintetico. Faccio una vita molto scontata e mi etichettano sempre in negativo. Ieri per esempio stavo con lo sconto del 30%.

L’ultimo dei Mohicani divenne famoso perchè era sfigato. Ebbe solo figlie femmine.

Vorrei urlare ai quattro venti. Ma non posso. Loro sono ottanta e io diciannove.

Vizi privati, pubbliche virtù. Sono un frequentatore assiduo della Banca del Seme.

Il cartone, pressato, alla fine confessò. Aveva preso lui le carte valori.

Da nove mesi la mia vita ha preso una brutta piega. Sono incinta.

– Mamma, qual è la differenza tra patrimonio e matrimonio?
– Col patrimonio hai qualcosa. Col matrimonio perdi qualcosa.

Caro, sono indignata. Al TG hanno detto che calano le borse ma quelle che mi piacciono costano sempre! (Copyright Palto)

Scritto da Maurizio De Tullio 24 Agosto 2019 Lascia un commento   
PDF
Stampa
E-mail
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna