Iscriviti alla Newsletter:
Home Notizie AL SOLDATO "ANTONIO IOSA"
AL SOLDATO "ANTONIO IOSA"
Venerdì 30 Agosto 2019 07:40

antonio.jpg

 

Gent.mi, nel ringraziarvi tutti, commossi per gli innumerevoli messaggi affettuosi ricevuti e per noi indimenticabili, comunichiamo che:

- LUNEDI' 2 SETTEMBRE DALLE 9.30 ALLE 18 sarà possibile salutare il nostro caro Antonio alla camera ardente presso la Casa della Memoria di via Confalonieri, 14;

- MARTEDI' 3 SETTEMBRE ALLE ORE 11 sarà celebrato il funerale presso la chiesa di San Fedele, in Piazza San Fedele, 4 a Milano, dietro Palazzo Marino.

Un caro saluto e ancora un ringraziamento a tutti Voi per la Vostra vicinanza che attenua il nostro profondo dolore.

 

Christian, Davide e Raffaella

 

 

Carissimi tutti,

questa mattina è venuto a mancare il nostro caro papà, Antonio Iosa, che avete conosciuto per il suo instancabile e straordinario impegno culturale, civile e sociale portato avanti con forza e tenacia fino alla fine da un attività lunga ben 60 anni con la Fondazione Carlo Perini e con l’Associazione Italiana Vittime del Terrorismo.

Il suo ultimo pensiero è stato quello di salutare e ringraziare tutti Voi per questi anni di amicizia e vicinanza sincera, ricordando strenuamente l’importanza della Memoria e della Legalità da trasmettere in particolare ai Giovani delle scuole. Questi erano diventati i cardini di quella che si può definire una vera e propria missione di Antonio “per non dimenticare le vittime del terrorismo e dellestragi e per educare i Giovani alla Legalità, alla non violenza, al rispetto della Vita Umana”.

Un caro saluto da

Christian e Davide, i figli, e da Raffaella nostra mamma

Gentilissime/i,
 
ho avuto con lui  qualche mese fa una bellissima telefonata, sui  tantissimi impegni per ricordare le vittime del terrorismo. Antonio Iosa è stato un faro per tutti noi, instancabile comunicatore dei valori della lealtà, dell'onestà intellettuale, non tollerava il perdono per chi si era macchiato di efferati omicidi. Un uomo con le radici del Sud, dedito alla questione meridionale mai risolta. Mi chiamava "ragazzo" per la mia tenera eta di 74 enne. Mi rivolgevo a lui per l'esperienza e la grandissima umanità. Se ne andato un gigante, impresario della "memoria". In prima linea sempre! Libero, indipendente, ironico come tutte le persone intelligenti. Rispettato e onorato da tutti, sapeva dare il meglio di se in qualsiasi situazione. Un grande Presidente, mai arrogante, deciso a difendere le ragioni dei familiari delle vittime sempre! Ha dimostrato che l'impegno paga, la politica lo teneva nella massima considerazione, vecchio democristiano degasperiano. Fu gambizzato dalle Br. Non ha tratto vantaggi personali, era al servizio dei più deboli, degli ultimi, mi mancheranno i suoi consigli, il suo affetto, la sua grandissima generosità. Che la terra ti sia lieve carissimo amico e conterraneo Antonio Iosa, di Casalnuovo Monterotaro, in provincia di Foggia.
 
Chiediamo gentilmente al Sindaco di Milano Beppe Sala, di rappresentare l'Associazione "Memoria Condivisa" alle esequie del
 
SOLDATO ANTONIO IOSA
 
Grazie! Mario
 

 

Scritto da Mario Arpaia   
PDF
Stampa
E-mail
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna