Iscriviti alla Newsletter:
Home Notizie Hai avuto tempo di guardare Byoblu?
Hai avuto tempo di guardare Byoblu?
Martedì 03 Dicembre 2019 06:56
 bio1.jpg

Hai avuto tempo di guardare Byoblu?

Lo sappiamo bene che hai da fare. Per noi è anche peggio. Però questa settimana sono successe tante cose importanti. In testa a tutte la battaglia in Parlamento per il MES, il trattato che Byoblu denunciò per primo nel 2011 ma di cui sembra che la politica si accorga solo oggi. Ne abbiamo parlato al TgTalk, che va in onda in diretta per voi ogni sera alle 18.30

La Rai poi ha censurato un TgTalk di Byoblu per via di 40 secondi di un'intervista di Romano Prodi da Lucia Annunziata. Siamo stati costretti a rimuovere un contributo fondamentale al dibattito democratico. Crediamo - e l'abbiamo chiesto anche al Presidente della Rai Marcello Foa, che proprio su Byoblu ha mosso i suoi primi passi - che la Rai, in quanto servizio pubblico, dovrebbe consentire l'utilizzo di brevi spezzoni dei suoi programmi giornalistici, secondo il principio del cosiddetto Fair Use che altri Paesi hanno recepito, per consentire ai cittadini di esercitare il loro diritto di critica. Non si può lasciare l'informazione in mano esclusivamente ai Tg mainstream: deve essere un diritto di tutti. 

Ecco alcuni dei video su Byoblu che ti consigliamo di vedere, se ancora non l'hai fatto.

 

 

con1.jpg

Infuria la battaglia politica. Roma è in fiamme. La lega accusa Giuseppe Conte di  avere tradito il Parlamento. Gualtieri si lascia sfuggire che la ristrutturazione del debito automatica la voleva la Germania. Poi aggiunge che il Mes non si può più cambiare. Bagnai risponde piccato. Borghi suggerisce all’avvocato del popolo di trovarsi un avvocato lui. Tafferugli in aula. Critici anche Forza Italia, Fratelli d’Italia e M5S. In studio con Claudio Messora e Francesco Toscano Giuseppe Palma, gli economisti Pier Giorgio Gawrosky, Edward Luttwak e Carlo Cottarelli.

 

L’intervento di Mauro Scardovelli alla presentazione di Vox Italia, tenutasi a Milano il 24 novembre 2019, nella sede della Fondazione Stelline. Il noto ed apprezzato giurista e psicoterapeuta spiega perché, a suo modo di vedere, il 90% degli italiani, opportunamente informato, voterebbe per il partito di Diego Fusaro.
In questo paese la Costituzione è stata violata con una lettera privata. Vox Italia nasce semplicemente per applicare la Costituzione vigente. È solo questione di tempo prima che tutti se ne rendano conto: abbiamo già vinto”.

 

Se siete stanchi di accendere la televisione e sentire sempre quello che gli altri vogliono raccontarvi, il TG dei cittadini al venerdì è il Tg CON i cittadini. Potete prenotare il vostro intervento scrivendo un messaggio Whatsapp o un sms al 3888591942. Ricordatevelo, per venerdì prossimo. 

Venerdì scorso, oltre a Claudio Messora, Francesco Toscano, il vignettista Mario Improta e il giornalista de La Verità Carlo Tarallo, abbiamo ospitato i vostri interventi: Loris da Padova, Claudio dalla Svizzera e Riccardo dalle Marche.

Ci avete parlato a lungo di tre proposte di legge popolare e degli usi miracolosi della canapa, in ogni ambito della vita e della tecnologia.

censura.jpg

La RAI oscura oltre un’ora di #TgTalk in rete per uno spezzone di informazione pubblica di soli 40 secondi. Ma se l’informazione prodotta dalla RAI è “pubblica”, perché non possiamo usarne qualche secondo per esercitare il nostro diritto di critica? In fondo, l’informazione “pubblica” è nostra. O… no!?

In studio, Claudio Messora e Francesco Toscano. In collegamento, Guido Scorza, Fulvio Sarzana, Glauco Benigni e Angelo Maria Perrino (Affari Italiani).
 

 

«Anche la musica è oggi uno strumento di controllo nelle mani delle élite neoliberali»,  lo spiega il saggista e musicologo Antonello Cresti in una lunga intervista di Francesco Toscano su Byoblu, dove vengono affrontati con precisione e profondità alcune sfumature – spesso nascoste – che caratterizzano la contemporaneità e dove viene presentato il suo ultimo libro "La scomparsa della musica".
 «La musica, ora prevalente, provoca perlopiù un effetto ipnotico sulle masse riducendone il senso critico e promuovendo una finta contro-cultura che non mette in discussione i veri assetti di potere».

scar1.jpg

«Viviamo tutti dentro una realtà fittizia, costruita dal potere per ingabbiarci».

Partendo da questa premessa Michele Putrino, autore del libro “Manuale di Resistenza al Potere“, analizza il mondo contemporaneo demistificando gli strumenti di manipolazione usati da chi comanda:

«La paura è alimentata dai media con finalità di controllo sociale».

Partendo da Platone e arrivando fino a Nietzsche, Putrino offre però anche una serie di indicazioni per arrivare al “risveglio” individuale e collettivo. Unico modo per essere realmente liberi.

Francesco Toscano su Byoblu intervista Michele Putrino, per scoprire “come non farsi manipolare e vivere sereni”.

 
Scritto da Byoblu   
PDF
Stampa
E-mail
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna