Iscriviti alla Newsletter:
Home Notizie Egr. Direttore, dott. Calogero Tessitore
Egr. Direttore, dott. Calogero Tessitore
Venerdì 31 Gennaio 2020 18:05
ermellini.jpg
 
 
Da anni il nostro impegno è rivolto verso gli ultimi degli ultimi, il dramma della mamma e di Rosa Zagari hanno colpito il nostro cuore, siamo impegnatissimi affinchè venga curata in una struttura pubblica. Conosciamo le carceri italiane, siamo di Foggia, città di frontiera per la dilagante criminalità. Attualmente siamo dai nostri figli a Conegliano, città civilissima e bellissima. L'Italia è divisa in due, il Sud sconta una arretratezza atavica, ne sono naturalmente coinvolte tutte le strutture pubbliche, le carceri in particolare, costruite per lo più negli anni 50 e 60 sono fatiscenti. Abbiamo questa mattina chiamato la Presidenza della Repubblica, ieri il DAP. Ha risposto l'Ufficio Giustizia,  la sezione Esposti, hanno assicurato che interverranno nel più breve tempo possibile. La signora Rosa oltre a soffrire fisicamente, soffre psiticamente, essendo un soggetto depresso e angosciata per la tragica morte della madre. Personalmente conosco la depressione, le assicuro che tutte le persone che ricorrono al suicidio, lo scelgono come male minore. Chi non ha provato il tunnel della depressione non la potrà mai capirla nemmeno il più bravo psichiatra. E' un buco nero che ti prende e ti uccide.
E' necessario l'impegno e la solidarietà di tutte le persone che hanno a cuore la giustizia, la verità, e l'umanità. L' associazione Libera, da anni si batte per una giustizia giusta, una giustizia che non sia forte con i deboli e debole con i forti. L' Associazione americana Tomorrows Peaceful, da anni si batte per la chiusura del penitenziario di Guantanamo. Ha saputo trasformare il dolore in atti di solidarietà.
Nella Costituzione è scritto chiaramente che la funzione del carcere è di recuperare il reo, di aiutarlo a reinserisi nella società civile, se non siamo nelle condizioni allora buttiamo la chiave e lasciamoli morire.
Si inagura il nuovo anno giudiziario, con tutti i simboli del potere, ermellini, bilance ed altro, venga esercitato in particolare per i più deboli, per tutte le persone che hanno perso il diritto ad una vita dignitosa.
 

“Ascolta,

una volta un giudice come me

giudicò chi gli aveva dettato la legge:

prima cambiarono il giudice

e subito dopo la legge”.

Non esiste un’idea platonica di giustizia, la giustizia in assoluto, la dea che ha la bilancia in mano con i due piatti perfettamente uguali: esiste la giustizia degli uomini con i suoi errori, con le interpretazioni che ne danno gli uomini, con le metamorfosi che essa subisce, nel tempo e in rapporto alle circostanze e con una particolare attenzione ai potenti che l’hanno in mano, la volgono a proprio uso e consumo e, quando si rivela per loro scomoda la cambiano. Ma già i Sofisti greci, Prodico, Trasimaco, Antifonte, tutto questo lo avevano intravisto.
(F. De Andrè )
 
Non ci rassegnamo all' indifferenza, continueremo a scrivere fino a quando non sarà salvata la vita a Rosa.
 
Grazie e cordiali saluti.
 
Mario Arpaia
 
Egr. Director, dr. Calogero Tessitore, Messina prison,
 
for years our commitment has been directed towards the last of the last, the drama of mother and Rosa Zagari have hit our heart, we are very committed to ensuring that it is taken care of in a public facility. We know Italian prisons, we are from Foggia, a border town for rampant crime. We are currently with our children in Conegliano, a civilized and beautiful city. Italy is divided into two, the South suffers an atavistic backwardness, of course all public structures are involved, prisons in particular, built mostly in the 50s and 60s are dilapidated. We called the President of the Republic this morning, the DAP yesterday. Replied the Justice Office, the Exposed section, they assured that they will intervene as soon as possible. In addition to suffering physically, Ms. Rosa suffers psychically, being a depressed and anguished subject due to the tragic death of her mother. Personally I know depression, I assure you that all people who resort to suicide choose it as a minor evil. Who has not tried the tunnel of depression will never understand it even the best psychiatrist. It's a black hole that takes you and kills you.
The commitment and solidarity of all people who care about justice, truth, and humanity is needed. The Libera association has been fighting for years for a just justice, a justice that is not strong with the weak and weak with the strong. The American Tomorrows Peaceful Association has been fighting for years for the closure of the Guantanamo penitentiary. He has been able to transform pain into acts of solidarity.
In the Constitution it is clearly written that the function of prison is to recover the offender, to help him reintegrate into civil society, if we are not in conditions then we throw the key and let them die.
The new judicial year is inaugurated, with all the symbols of power, stoats, scales and more, especially for the weakest, for all people who have lost the right to a dignified life.
 

    "Listen,

    once a judge like me

    judged who had dictated the law to him:

    first they changed the judge

    and immediately after the law ".

There is no Platonic idea of ​​justice, absolute justice, the goddess who has the scales in her hand with the two perfectly equal plates: there is the justice of men with its errors, with the interpretations that men give, with the metamorphosis that it undergoes, over time and in relation to circumstances and with particular attention to the powerful who have it in hand, they turn it to their own use and consumption and, when it proves uncomfortable for them, they change it. But already the Greek Sophists, Prodico, Trasimaco, Antifonte, all this had glimpsed it.
(F. De Andrè)
 
We do not resign ourselves to indifference, we will continue to write until Rosa's life is saved.
 
Thanks and best regards.
 
Mario Arpaia

 
Scritto da Mario Arpaia   
PDF
Stampa
E-mail
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna