Iscriviti alla Newsletter:
Home Notizie IL CARCERE AL TEMPO DEL CORONAVIRUS del ministro della giustizia
IL CARCERE AL TEMPO DEL CORONAVIRUS del ministro della giustizia
Martedì 19 Maggio 2020 18:04

Antigone_1.jpg

Assieme ai nostri Patrizio Gonnella (presidente), Susanna Marietti (coordinatrice nazionale), Alessio Scandurra e Michele Miravalle (coordinatori dell'osservatorio sulle condizioni di detenzione e curatori del rapporto), ci saranno anche Mauro Palma (Garante nazionale persone private della libertà personale) e Lucia Castellano (Direttore Generale per l'Esecuzione Penale Esterna e di messa alla prova).

Il carcere al tempo del Coronavirus, per chi lo vive in prima persona da recluso e non da relatore deve essere di una drammaticità unica. Per caso una avvocato mi ha scritto che l'Italia è carcerocentrica. Il Diritto Penale tanto esiste, in quanto esiste il carcere. Tutti sanno che le cose vanno malissimo per i reclusi, diritti per più negati, strutture vecchie e fatiscenti. Abbiamo verificato di persona come passano il tempo i carcerati, a cosa si dedicano, per lo più al gioco

del bigliardino. E' encomiabile il vostro lavoro, vi ho ascoltato al DAP, Presidente Giovanni Tamburino, abbiamo il filmato e  fotografato. Da allora cosa è cambiato in meglio per i detenuti. Noi abbiamo capito  che solo il Parlamento può decidere in meglio la situazione degli ultimi degli ultimi. Siamo i fondatori dell' Europa, esiste una legislazione europea che tutela la dignità dei detenuti, appellarsi all'Europa Unita è il minimo che possiamo fare se vogliamo cambiare il destino dei carecerati. Possonono cambiare il Capopomartimento del DAP ma la disperazione no. Possiamo pubblicare mille lettere dei detenuti ma la situazione non cambia. Il sistema carcerario va ribaltato, al centro i detenuti che danno lavoro a migliaia di persone ma che in cambio non ricevono nulla. Tutti noi dovremmo provare in tempo di Coronavirius una piccola vacanza in carcere tra i migliori... e poi esprimerci sulla Presentazione del XVI Rapporto di Antigone sulle condizioni di detenzione.

Scritto da Mario Arpaia- Antigone   
PDF
Stampa
E-mail
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna