Iscriviti alla Newsletter:
Home Notizie IL DOPPIO LIVELLO E IL DOPPIO STATO
IL DOPPIO LIVELLO E IL DOPPIO STATO
Lunedì 05 Aprile 2021 17:32

9788832961720_0_221_0_75.jpg

https://cinema.emiliaromagnacreativa.it/it/news/triangolo-della-morte-mostri-firenze/

https://www.youtube.com/watch?v=gtZ-U6y7ny4

p1020994_2888849251_o_49741706381_o.jpg

Giuseppe Casarubbea - Storico

GENTILISSIME/I,

NOI CHE ABBIAMO VISSUTO IN PRIMA PERSONA LA STAGIONE DELLE STRAGI E GLI ANNI DI PIOMBO

Il doppio Stato e il doppio livello è, la verità giudiziare di tutti i fatti che hanno insanguinato il paese, dalle carte in possesso degli inquirenti emergono storie raccapriccianti, in ordine di tempo il Mostro di Firenze. Un lungo documentario di morti straziati, mutilati, di testimonianze e ritrattamenti. Gli amici di merenda, la manovalanza, Pacciani, un contadino, stupratore seriale con conti correnti e buoni del tesoro in diversi uffici postali. I proventi degli omicidi, provenienti dal secondo livello.A detta dei magistrati, toccare il secondo livello significa non vivere più. Solo un governo forte, una maggioranza coesa potrebbe iniziare attraverso una commissione bicamerale, iniziare a fare pulizia e giustizia. Le Procure hanno tantissimo materiale per completare le indagini e assicurare alla giustizia i mandanti di stragi e dei mostri di Firenze. Abbiamo conosciuto di persona e intervistato lo storico di Partinico, amico di Careghino, morto qualche anno fa. Ha raccontato le mafie da vicino. Ha lottato tutta la vita per la giustizia e la verità. Onore al merito di un uomo solitario, attaccato da più parti e screditato, un uomo che non si è mai arreso. Un uomo coraggioso come pochi, come Peppino Impastato.

"Una terra di nessuno tra l'Est e l'Ovest": così l'intelligence angloamericana dipinge senza mezzi termini l'Italia del dopoguerra. Un paese sconvolto da pulsioni separatiste, stragi, piani golpisti, delitti eccellenti, tentativi insurrezionali di ogni colore ideologico e politico. La "strategia della tensione" nasce come modello eversivo nel quadriennio 1944-1948 ed è teorizzata e allestita da Servizi segreti stranieri e organizzazioni transnazionali occulte, attraverso la creazione di reti per la guerra clandestina nelle quali furono arruolati grandi gruppi industriali, mafia, massoneria e squadroni della morte capaci di assoldare manovalanza di ogni genere. Basata su anni di ricerche negli archivi britannici, americani, italiani, compresi quelli del vecchio Pci, "Le menti del doppio Stato" è un'inchiesta giornalistica che evidenzia le attività

nell'ombra delle varie agenzie di spionaggio (ufficiali e non) operanti in Italia già prima della fine della Seconda guerra mondiale: dal mancato attentato al governo Bonomi a quelli falliti contro De Gasperi e Togliatti, dalle "operazioni sporche" di vari Servizi clandestini, che hanno destabilizzato il nostro paese facendolo precipitare sull'orlo della guerra civile negli anni da piazza Fontana all'assassinio di Aldo Moro, fino al terrorismo mafioso dei primi anni Novanta. Ecco perché, come suggeriscono gli autori nella loro Nota iniziale, la magistratura non ha mai potuto aggredire il livello più alto delle complicità, dei mandanti e delle regie occulte, che pure si intravedevano dietro le verità accertate. Prefazione di Giuseppe Vacca.

TitoloinstorianewGB.jpg

IL SECONDO LIVELLO LEGGI IL PDF

Scritto da Cereghino-Fasanella-Rota   
PDF
Stampa
E-mail
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna