Iscriviti alla Newsletter:
Home Notizie 2 NOVEMBRE 2020…L’ISCRIZIONE AL FAMEDIO
2 NOVEMBRE 2020…L’ISCRIZIONE AL FAMEDIO
Martedì 02 Novembre 2021 12:25
famedio_post.jpg
 
"Io so tutti questi nomi e so
tutti i fatti(attentati alle isrituzioni e stragi)di cui si
sono resicolpevoli: Io so. Ma non ho le prove.
Non ho nemmeno indizi". 
Pier Paolo Pasolini, 14 novembre 1974
GENTILISSIME/I
 
Si! Abbiamo avuto l'onore di conoscerla al Quirinale, insieme a tutti i familiari delle Vittime dello stragismo e del terrorismo, la osservavamo in modo particolare per la forza d'animo di come affrontava la malattia, era un punto di riferimento, la "memoria" vivente. Con il Presidente di tutti gli italiani, Re... Giorgio Napolitano. Il Presidente Emerito, più di tutti ha saputo essere vicino, a fianco dei familiari, con i familiari, ci  ha riavvicinato allo Stato, quello onesto, agli uomini e alle donne che hanno giurato fedeltà alla Repubblica nata dalla Resistenza e dalla lotta Partigiana. Si. Ci hai fatto sentire tutti Partigiani. Orgogliosi di sostenere  l'Italia sovrana, libera da Logge massoniche e trame nere. Ha seguito come pochi l'impegno costante e faticoso delle associazioni, parole di Manlio Milani, presidente della Casa della Memoria di Brescia. Tutti noi abbiamo sue lettere autografe, inviateci dal dott. Cascella e dal Prefetto Montefusco. Ogni qualvolta chiamavamo per dei problemi, erano disponibilissimi ad ascoltarci e ad accontentarci. Il  Quirinale per noi familiari era come una seconda casa... Grazie Francesca Dendena, per aver saputo trasmette al Presidente Emerito Giorgio Napolitano e a tutti noi, la fatica dell'elaborazione del lutto,  trasformarlo in azioni di pace,  il  FAMEDIO, massimo riconoscimento per i Giusti.
 
2 NOVEMBRE 2020…L’ISCRIZIONE AL FAMEDIO: FRANCESCA DENDENA PERSONA ILLUSTRE 

Per noi un momento di grande orgoglio ed emozione.  

Estratto da“A 50 ANNI DA PIAZZA FONTANA: ORA CHE RICORDO ANCORA. Francesca Dendena: storia e lascito di un eroe civile” / 50 Years Since the Piazza Fontana Bombing.Now that I Can Still Remember. Francesca Dendena: History and Legacy of a Civilian Hero”

 

 

Il Famedio: il “tempio della fama” presente all’interno del Cimitero Monumentale di Milano, ospita al suo interno un numero elevato di sepolture illustri. Il 21 settembre 2020 la Commissione consultiva del Comune di Milano per le onoranze al Famedio all'unanimità ha approvato l’elenco dei nomi delle personalità da iscrivere il 2 novembre 2020 nel Pantheon di Milano, all'interno del Cimitero Monumentale. 

Un altro riconoscimento alla memoria di Francesca, ancor più simbolico perché attribuito in occasione del decimo anniversario della sua prematura scomparsa.  

La stamperia civica ha redatto il seguente racconto sulla figura di Francesca Dendena:

 

“Originaria della provincia di Lodi, Francesca Dendena ha perso all’età di 17 anni il padre Pietro, una delle vittime della strage di Piazza Fontana del 12 dicembre 1969. Da allora e per i quarant’anni successivi Francesca Dendena si è distinta per la determinazione con cui ha condotto una battaglia civile per ottenere dalle Istituzioni giustizia per le vittime innocenti di quel crimine. Presidente dell’Associazione Familiari delle vittime della strage di Piazza Fontana ha seguito personalmente tutte le fasi delle inchieste e dei processi legati a quella strage e, anche dopo la deludente conclusione della vicenda processuale, ha continuato a lottare con uguale determinazione per l’affermazione della verità storica. Il suo impegno ha dato voce alle vittime di quella strage e ha contribuito a diffondere, soprattutto tra le giovani generazioni la memoria delle cause e delle responsabilità di quell’attentato che ancora oggi costituisce una ferita insanabile per la giustizia nel nostro Paese. Milano ricorda in lei una testimone instancabile e generosa di uno dei periodi più bui della storia della città e dell’Italia intera. Una donna coraggiosa che ha saputo trasformare il proprio dolore in un esempio di impegno civile per l’affermazione della verità, della memoria e della legalità”.

Francesca, siamo profondamente convinti che anche questo ulteriore riconoscimento alla tua memoria sia una testimonianza indelebile di tutto ciò per cui hai sempre lottato, che non è andato in alcun modo perso. 

Speriamo anche che [tutto ciò] possa renderti ulteriormente orgogliosa dell’impegno che in questi ultimi dieci anni abbiamo cercato di portare costantemente avanti con tenacia e determinazione, come tu avresti fatto se fossi stata ancora qui con noi ... e con noi accanto a te. 

Grazie per averci insegnato a non arrenderci mai. 

Matteo Dendena

Cell: 3929531663

Mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

 
 
 
l
 
Scritto da Mario Arpaia   
PDF
Stampa
E-mail
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna