Iscriviti alla Newsletter:
Il Futuro è la Pace
Home Notizie SENZA DI LORO SAREMMO PERSI
SENZA DI LORO SAREMMO PERSI
Mercoledì 15 Dicembre 2021 17:57

ilda1200-690x362.jpg

FEMMINISTA ANTE LITTERAM

E’ l’anno delle donne, sono loro più di tutti che scrivono la storia di un Paese il nostro, disarticolato e senza bussola, senza Patria.

L’Italia è un telefono che squilla,  nessuno alza la cornetta e risponde, un Paese da Bolzano a Canicattì, con migliaia di persone che non si vaccinano, untori che girano e che contagiano e si contagiano. Quando si parla di pazzia è a loro che dobbiamo pensare. Un Paese senza la cultura delle regole.

L’ex magistrato Gherardo Colombo, sono anni che predica nelle scuole e nelle università, e la magistratura ha la cultura delle regole ? In pochi, come pochi sono nella Sanità pubblica, nella Pubblica amministrazione, nei Comuni, nelle Giunte e tra i consiglieri. Hanno vinto al Lotto, sono stati eletti, hanno un posto di comando, peccato che non possono mettersi la divisa anche i politici. Hanno i gradi ma non il medagliere sul petto.

Siamo in molti a pensare a Ilda Boccassini, in molti la criticano, lo ha fatto molto tardi, non è vero, l’ha fatto al momento giusto. Ha prima risolto casi importanti, è stata occupata a dipanare una matassa piena di nodi, a scioglierli non a tagliarli.E' stata molto più brava degli uomini. Ha scritto è detto pane al pane e vino al vino, quale logica guida la giustizia che tiene in equilibrio i piatti della bilancia come in un gioco di prestigio. La stanno trattando come una appestata, ma le fanno un baffo. E’ nata nella città di Edoardo De Filippo e di Vincenzo me padre a me! Conosce il teatro italiano come pochissime persone,  dal Nord al profondo Sud, ci ha vissuto e lavorato, Ilda la rossa, gomito a gomito, con le persone per bene e i tantissimi traditori. Li riconosce dai peli sul cuore, una donna che va a indagare nella Sicilia patriarcale, a farsi spazio con i gomiti, le unghie e i denti…E’ andata pensate a cercare la Verità nella Sicilia, di Sciascia e di Montalbano, la Sicilia del prefetto Mori e Dalla Chiesa, tra i   professionisti dell’antimafia…

35410429434_a38a1c7d03_o.jpg

(foto arpaiamario)

La cosa più bella è che è andata per amore, per un bell’uomo, una persona speciale, dotata di grandissimo carisma, è andata due volte nella Sicilia, del Gattopardo, come nel ballo tra Claudia Cardinale  e Alen Delon... non l’ha mai più

sentimentalmente abbandonato. L’amore è un vento caldo che ti avvolge, che prende il cuore e lo fa battere a mille. Sottrarsi specie per una donna è impossibile.

Il suo libro è sulla scrivania,un manuale, lo consulto, rileggo pezzi di storia patria, resistere, resistere, resistere l’ha protetta, fino a quando Di Pietro si è sfilata la toga ed è passa dall’ altra parte della barricata. Lo fece in memoria di Gardini, dispiaciuto per non essere riuscito a salvarlo, avrebbe voluto raggiungere il massimo da sbirro, sapere tutto…

Se per un attimo usciamo dall’ inferno dantesco dei partiti di allora, Mani pulite ha mancato il bersaglio grosso, che ancora si aggira tra i meandri della politica, immortale tra i mortali.

 

27aff1b3bda68b6585972dbdbe09f3fe9869b68d2fc925eb73bd24ead686a06b.jpg

 

 

Scritto da Mario Arpaia   
PDF
Stampa
E-mail
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna