Iscriviti alla Newsletter:
Il Futuro è la Pace
Home Notizie Pasolini a casa delle mamma
Pasolini a casa delle mamma
Lunedì 03 Gennaio 2022 09:21

pasolini.jpg

APRI LE FOTO DI LETIZIA BATTAGNIA

https://www.flickr.com/photos/22523260@N04/albums/72157627085058254

 img157

 GENTILISSIME/I,

Pasolini narrato da Angela Felice, che abbiamo avuto l'onore e il piacere di frequentare intensamente presso il Centro studi pasoliniani di Casarsa della Delizia, come Direttrice, fino alla sua dipartita, ha lasciato un ricordo incancellabbile fatto di Convegni, Incontri, Letture, Mostre fotografiche, Filmati. Mi invitò a Udine e passammo insieme l'intera giornata a visitare la città. Nella piazza di Matera il Pasolini Secondo Matteo, nella versione restaurata, in una atmosfera idilliaca, con accanto i protagonisti del film, con Mimì Notarangelo, fotografo di scena. Abbiamo conservato filmati e servizi fotografici, materiale da far vedere agli studenti univeritari. Ci stiamo impegnando a coinvogere in prima persona la ministra dell' Università, la prof.ssa Messa. Il progetto, il sogno è un coso di studi con esami su Pier Paolo Pasolini, in tutte le università italiane. Pasolini è una miniera di idee, Pasolini vedeva ciò che

vediamo noi oggi. L'involuzione della cultura italiana che ci sarebbe stata, in seguito alla lenta perdita di identità. Sapeva che il cambiamento era iniziato da tempo ed era carico di violenze, la democrazia era in pericolo. Ieri sera Corrado Augias, ha fatto vedere insieme alle bellezze di Genova, le gloriose pagine della Liberazione della città dal Nazi-fascismo, la resa ai Partigiani del Generale Nazista che teneva in  scacco la città, senza condizioni deposero le armi. Ha fatto vedere di come fu impedito ad Almirante, fucilatore di Partigiani,di tenere  il Congresso del Movimento Sociale italiano, autorizzato dal governo Tambroni e appoggiato dall' MSI. Governo che cadde grazie all' azione dell'intera città. La storia di Guido Rossa, di come fu lasciato solo dal sindacato, l'esecuzione, la mattina prima di recarsi al lavoro. I funerali che coinvolsero tutta l'Italia con miglia e milgliaia di persone e di tute blu ,con Pertini, Lama, e Berlinguer. Pensate...le Br uccisero i giuslavoristi, Tarantelli, D'Antona, Biagi, che erano tutti dalla parte dei lavoratori.

Magnifici Rettori, Giovanni Molari, Roberto Pinton, Tomaso Montanari, un patrimonio che le Università e la Rai, con interviste ai docenti,potrebbe utilizzare per riscolarizzare gli italiani. La Conoscenza di Pasolini è una specializzazzione, un Master da inserire nel curriculum. Chi lo inizia a leggere si rende conto della vastità delle cose che sa, non siamo degli illusi, siamo persone che hanno avuto la fortuna di conoscerlo attraverso i suoi tanti scritti, “C’erano una volta le lucciole …” nasce come saggio-racconto che recupera l’immagine simbolica delle lucciole a partire dall’articolo apparso sul Corriere della Sera il primo febbraio del 1975, conosciuto come “L’articolo delle lucciole” (così come è stato intitolato dallo stesso Pasolini negli “Scritti corsari”). Con Pasolini infatti questi coleotteri, appartenenti alla famiglia delle “Lamparidi”, sono entrati nell’immaginario collettivo con una carica evocativa ed un fascino che non avevano conosciuto mai prima, perché assumono un significato simbolico dalla forte connotazione politico-culturale; 

Una intuizione ecologista, sa che il sovvertimento del mondo contadino porterà con se i disastri che noi tutti abbiamo conosciuto. 

Pasolini è Poesia, giornalismo, cinema, teatro, televisione, Pasolini e l'interrogazione del sacro. Attraversa l'Italia, da Nord a Sud, con interviste sui livelli di vita, di istruzione,sui diritti,  sulle condizioni lavorative. 

img159

 

 LOGO-ParliamoneOra

Associazione di docenti, ricercatori e ricercatrici di Unibo

 

Scritto da LETIZIA BATTAGLIA-MARIO ARPAIA   
PDF
Stampa
E-mail
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna