Errore
Il mondo occulto della Lega
Venerdì 12 Luglio 2019 08:41

lega1.jpg

Dalle parole di Savoini si capisce che il pivot di questa operazione è la politica. Che ha escogitato il meccanismo della percentuale

"Prima gli italiani", naturalmente. E allora, prendendolo per una volta in parola, qualcuno deve pur dire a Matteo Salvini che ha un dovere davanti agli italiani, e a loro deve due spiegazioni su questo "affaire russo" che non può più eludere, che non può convertire in battute e che non può nemmeno nascondere dietro la solita minaccia di querela, l'esorcismo automatico e ormai logoro che usano i politici per sfuggire all'imbarazzo.

Quei blitz alla Camera per cancellare il reato di finanziamento estero

Le modifiche dei leghisti a “Spazzacorrotti” (pochi giorni dopo l’incontro a Mosca) e Decreto crescita, su soldi a partiti e fondazioni. Fontana: “Basta con le sanzioni alla Russia”

 Cancellare il divieto di finanziamento ai partiti da parte di uno Stato straniero. Emendamento 7.23, targato Lega. Sono le settimane calde di fine ottobre-inizio novembre, quelle della guerra campale tra il M5S e i leghisti sul decreto “Spazzacorrotti” del Guardasigilli Bonafede. E sono i giorni che seguono l’incontro moscovita del 18 ottobre 2018 tra Gianluca Savoini e misteriosi emissari vicini al presidente Putin, registrato dall’audio pubblicato dagli americani.

Scritto da Quotidiano La Repubblica   
Stampa